A.C.R. Incontro di apertura anno 2020-21 “Noi non ci fermiamo!”

Diocesi Mazara del Vallo

  Iniziano, in modalità a distanza (on-line), le attività dei ragazzi dell’Azione Cattolica della Parrocchia Sacro Cuore in Santa Maria di Gesù di Mazara del Vallo (TP). Sabato 28 novembre 2020, inizio Tempo di Avvento, tutti i gruppi hanno iniziato a mettere le mani alla penna, al microfono, alla camera, al pc, per inoltrare la bella notizia del nuovo percorso associativo 2020-21. “Segui la notizia!” è lo slogan dell’Iniziativa Annuale 2020-2021 che l’ACR ha scelto per accompagnare il cammino di fede dei bambini e dei ragazzi.

In questo anno associativo l’ACR vuole aiutare i bambini e i ragazzi a farsi ultimi, a farsi servitori per testimoniare al mondo una vita in pienezza nel Vangelo, al servizio dell’unica Parola vera che trasforma in bene le vite e per fare da sfondo e cornice a questo percorso entriamo nella redazione di un giornale. Raggiunti con i mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione in questo periodo di distanziamento sociale dovuto all’emergenza sanitaria COVID-19, i ragazzi ognuno con il proprio gruppo di appartenenza 6-8, 9-11 e 12-14 insieme agli educatori/capi redattori hanno iniziato il percorso formativo e catechistico che li porterà nel ricevere, rispettando le regole imposte dalla Diocesi, nei prossimi giorni per alcuni e nell’anno prossimo per gli altri, i sacramenti dell’iniziazione cristiana. Durante le settimane di Avvento i ragazzi, pronti per ricevere i sacramenti, sono stati invitati a partecipare, in presenza, alla Santa Messa dove verranno preparati e seguiti da Padre Giuseppe Lupo.

Nell’anno della sequela i bambini e i ragazzi sono chiamati, accompagnati dal brano biblico di riferimento di Marco (Mc 10, 35-45), a riscoprire la vocazione da discepoli-missionari. Ecco allora che seguire Gesù per bambini e ragazzi vuol dire fare scelte concrete tutti i giorni. Per essere discepoli non bisogna aspettare di diventare grandi in età o in esperienza, non è necessaria una qualifica o corso di formazione, ma ogni bambino e ragazzo è perfetto così com’è. Papa Francesco ha lanciato un messaggio chiaro ai giornalisti durante la 52ma giornata mondiale delle comunicazioni sociali del 2018: “Desidero perciò rivolgere un invito a promuovere un giornalismo di pace, non intendendo con questa espressione un giornalismo “buonista”, che neghi l’esistenza di problemi gravi e assuma toni sdolcinati. (…) Intendo un giornalismo fatto da persone per le persone, e che si comprende come servizio a tutte le persone, specialmente a quelle – sono al mondo la maggioranza – che non hanno voce (…)” <> ha dichiarato la Responsabile ACR Francesca.

Durante gli incontri è stato dedicato un momento anche alla notizia che attualmente ci tocca molto da vicino, i nostri Marittimi trattenuti in Libia. Tutti speriamo che possano riabbracciare al più presto le proprie famiglie. E allora sulle parole del Papa vogliamo impegnarci per avviare processi virtuosi. E tu, sei pronto con il tuo gruppo e tutti i ragazzi dell’ACR a ricercare, scrivere, progettare e pubblicare? Allora non ti resta che equipaggiarti di curiosità e poi… Segui la Notizia! “In questo tempo di Avvento come comunità credente, nella preghiera chiediamo a Gesù che viene, di aiutarci a riscoprire ed a testimoniare la beatitudine della quotidianità”. “Servire e dare la propria vita! Gesù ci ama, questa è la notizia da seguire”

Comunicato Stampa

Condividi con i tuoi amici