Arriva la sentenza per il Palermo Calcio. Riparte dalla serie C

Attualità Calcio Sicilia Sport

Come volevasi dimostrare è arrivata la sentenza. Palermo retrocesso all’ultimo posto della classifica del campionato di serie B appena concluso e quindi in serie C. E’ questa la sentenza del tribunale federale nazionale della Figc sull’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana. Il tribunale ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell’ex presidente Zamparini

Il Tribunale federale si è espresso, accogliendo le richieste della Procura federale: il Palermo sprofonda in un incubo, passando dall’illusione della promozione in A al rischio di dover ripartire da due categorie inferiori. Il club rosanero paga al momento le irregolarità contabili della gestione Zamparini, l’ex patron per cui però il deferimento della Procura federale è “inammissibile”, mentre il revisore dei conti Anastasio Morosi viene condannato a cinque anni più preclusione (di fatto, la radiazione).

Arrivano i primi umori dei tifosi del Palermo e certamente non sono positivi, visto che tutti si scagliano contro l’ex presidente Zamparini che nei suoi anni a Palermo non ha mai dato quella spinta definitiva e sperata per migliaia di tifosi e per una città intera. Imprenditore che ha dato e fatto “i suoi conti o meno” e ove in tanti anni di presidenza è sempre stato preso di mira da atti giudiziari. Continue sentenze e giudizi che sono stati sempre valutati e ove l’ex presidente ha sempre dato giudizi più o meno accettabili per la giustizia. Sarà processato il 2 Luglio e il “quadro descritto emerge in tutta la sua gravità”, scrivono i giudici di primo grado. Entro dieci, massimo quindici giorni si discuterà l’appello. Intanto i playoff vanno verso il rinvio.

Arriva un altro incubo per la città dunque che passa dalla sognata seria A, al campionato di serie C e riparte nuovamente con sogni e speranze che ormai hanno stancato tutti !

Antonio David

Condividi con i tuoi amici