Baby gang a Marsala, un video incastra i bulli

Cronaca e Notizie In Primo Piano

Pugni in tasca e sguardi ravvicinati di sfida. Poi, qualche insulto e subito dopo, improvvisa, la violenza da parte di un terzo protagonista che si intromette nel «duello» mollando un sonoro ceffone all’avversario. Poi continua a colpirlo con altri schiaffi e pugni al volto e calci e ginocchiate al basso ventre in rapida successione.

Dopo un po’, una ragazzina che assiste alla scena implora: «O Ciccio, basta!». Intorno, altri sei o sette giovanissimi assistono senza intervenire, se non verso la fine del «pestaggio». È quanto accaduto nel centro storico di Marsala: protagonisti della rissa un gruppo di ragazzini tra i 13 e i 15 anni. Giovanissimi bulli che la notte, soprattutto nei fine settimana, la fanno da padroni nella zona tra il palazzo «Grattacielo» e le vicine piazze della movida notturna. Proprio nella zona di via Curatolo, in una buia stradina laterale, è avvenuta quest’ultima rissa. A immortalare l’aggressione, con un video fatto con un telefonino, è stato uno dei ragazzi che vi ha assistito e che poi ha inviato il filmato ad altri, tra cui anche una insegnante di liceo.

(Gds.it)

Condividi con i tuoi amici