Carabinieri: il generale Galletta premia gli investigatori per l’operazione “Scrigno”

Cronaca

Il Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, dallo scorso 12 gennaio nuovo Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, organo di alta direzione territoriale dell’Arma dei Carabinieri delle Legioni Calabria e Sicilia, ha premiato con un Encomio Solenne – nella giornata di ieri – presso il Comando Legione Carabinieri Sicilia a Palermo gli investigatori che si sono distinti nelle indagini dell’operazione “Scrigno” conclusa nel 2019.

Un’attività investigativa, durata oltre tre anni, che ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza circa la presunta esistenza di un’associazione per delinquere finalizzata a realizzare una serie indeterminata di delitti, che ha portato all’arresto di 25 appartenenti a “Cosa Nostra” trapanese per associazione mafiosa, scambio elettorale politico mafioso, estorsione, danneggiamento e altro.

Tra gli arrestati anche politici locali che si offrivano ai mafiosi come punto di riferimento affidando loro, in alcuni casi, le gestioni della propria campagna elettorale.

Comando Provinciale Carabinieri Trapani

Condividi con i tuoi amici