Castelvetrano, morto dopo 10 giorni il 62enne spinto durante una lite tra fidanzati

Cronaca

Antonio Calandrino, 62 anni, il carrozziere in pensione che la notte di Natale rimase coinvolto in una lite tra due fidanzati nei pressi di via Tagliata a Castelvetrano è morto in ospedale. Era ricoverato dal 25 dicembre scorso al Trauma Center di Villa Sofia a Palermo. Secondo una prima ricostruzione la notte di Natale l’uomo sarebbe uscito di casa attirato dalle urla di una coppia che stava litigando vicino alla sua autovettura. All’invito ad allontanarsi dall’auto, il carrozziere sarebbe stato spinto giù dalla giovane, A.C. di 23 anni, verso un parapetto, facendo un volo di circa 4 metri lungo le scale.

Gds.it

Condividi con i tuoi amici