Cattedrale di Mazara del Vallo ” indagine tomografica alla scoperta delle cripte”

In Primo Piano Mazara del Vallo
Un’indagine tomografica elettrica 3D è stata compiuta nell’area del presbiterio (dietro l’altare) della Cattedrale di Mazara del Vallo. L’attività è stata svolta dal geologo Giuseppe Marino nell’arco di una giornata, in questo periodo che l’edificio di culto è chiuso al pubblico. L’indagine (dopo l’elaborazione delle rilevazioni) consentirà di scoprire se in quell’area della Cattedrale sono presenti delle cripte fino ad ora sconosciute. In Cattedrale, infatti, sono note quelle con le spoglie del Vescovo monsignor Francesco Maria Graffeo (sotto l’altare) e quella del Vescovo Costantino Trapani (nella cappella a sinistra). Per l’indagine dell’area del presbiterio, sono stati posizionati una serie di elettrodi posizionati al suolo e collegati, tramite un cavo digitale, al georesistivimetro. Con la trasmissione della corrente alternata è stato possibile così ottenere dei volumi 3D di resistività. «Questa indagine – ha detto il parroco don Edoardo Bonacasa – ci consentirà di scoprire una ulteriore parte della nostra Cattedrale, arricchendo il patrimonio culturale che già questo luogo ricco di bellezza offre a fedeli e visitatori».
Addetto stampa Vescovo mons. Domenico Mogavero
Condividi con i tuoi amici