Consiglio Comunale Mazara. Continua il braccio di ferro tra i consiglieri comunali della Lega e la maggioranza

Mazara del Vallo Politica

In data di ieri si è vissuto, ancora una volta,  il tentativo da parte della maggioranza in appoggio all’attuale amministrazione di far passare la richiesta dell’opposizione di verifica di correttezza degli atti come un attacco alle persone .

Ancora una volta la maggioranza in appoggio all’attuale amministrazione ha tentato di screditare la posizione dell’opposizione che , nell’ambito delle proprie funzioni, sta svolgendo l’ eccellente compito di controllo e vigilanza.

Dopo la seduta di ieri, la Lega – Salvini Premier di Mazara del Vallo prende ancora ulteriore distanza dalla maggioranza di questo Consiglio Comunale che, anziché indignarsi per quanto riportato alla luce dall’accesso agli atti effettuato dal consigliere Randazzo, anziché complimentarsi con i consiglieri di opposizione Randazzo  e Quinci (Lega – Salvini Premier ), Coronetta e Pipitone (Movimento 5 Stelle) per il documento da loro presentato , ha tentato di giustificare  quanto esposto motivando quasi la posizione di chi , sulla base di quanto fornito dagli uffici comunali , risulta essere moroso nei confronti dell’Ente Comune. Un dato che , da detti atti, coinvolgerebbe  un’ampia parte  della classe politica della nostra città.

Alla maggioranza del consiglio comunale ricordiamo che la scelta di poter essere rappresentativi, la scelta di proporsi e accettare la carica di consigliere comunale e/o di amministratore di una città  impone necessariamente il rispetto delle regole.

Nell’ottica di legalità, osservanza e  verifica della concreta attuazione dei principi fondanti della democrazia locale, basati sulla trasparenza, la legalità, la partecipazione e il controllo ci saremmo aspettati dalla maggioranza un appoggio a tale richiesta di accertamento , tra l’altro imposta dalla legge immediatamente dopo le elezioni; abbiamo invece assistito ad una difesa, in alcuni casi ridicola, delle presunte irregolarità . Al racconto di ricevute raccomandazioni per l’adeguamento di proprie posizioni, all’attribuzione di responsabilità per tali posizioni morose ai responsabili dell’ufficio tributi dell’Ente comunale , che ricordiamo essere presente nell’attuale amministrazione nella persona del vicesindaco, ex assessore al bilancio.

Abbiamo assistito ad attacchi personali rivolti ai consiglieri di opposizione da parte della maggioranza che in alcuni casi ha addirittura raccontato di una città economicamente morente da parte di chi si è vantato di aver fatto parte delle precedenti sette amministrazioni. E non sono mancati attacchi dalla maggioranza che nella richiesta di chiarimento dell’opposizione ha visto , non il rispetto delle regole, non la richiesta di delucidazioni, ma bensi un accertamento quasi da “Gestapo”.

Una maggioranza che ha parlato di Politica con la “P” maiuscola ma che presenta dimissioni di tutti i componenti di una commissione con il solo intento di farne decadere il presidente per eleggerne poi uno probabilmente più vicino al concetto di maggioranza bulgara che sta passando per l’amministrazione. Di politica con la “P” maiuscola per poi sentir riferire da un consigliere di maggioranza di essere un uomo di destra che si è ricreduto e che ha continuato il suo intervento richiedendo ad altri di avere dignità in politica .

Una maggioranza che , alla presenza del Vice Sindaco, ex assessore al bilancio, si domanda quali responsabilità abbia l’attuale amministrazione rispetto al debito di 27 milioni di euro dell’Ente Comunale.

Ecco, la Lega – Salvini Premier di Mazara del Vallo prende le distanze da questa maggioranza di consiglio comunale riferendo che continuerà il proprio lavoro amministrativo e politico non solo all’interno dei palazzi comunali, come richiesto dalla maggioranza, ma anche, e forse soprattutto, tra la gente, nelle piazze e tra chi deve essere messo a conoscenza di ciò che la classe dirigente della città ha l’obbligo di espletare; la Lega – Salvini Premier di Mazara del Vallo continuerà l’azione di opposizione che si ribadisce, diversamente da quanto voluto far passare come messaggio da questo consiglio comunale, non essere personale ma soltanto rivolta alla ricerca dell’esempio che un amministratore ha l’obbligo di fornire ai propri cittadini.

Lega Salvini Premier – Sezione di Mazara del Vallo

Condividi con i tuoi amici