Coppa Italia gara andata: Marsala-Mazara 0-3 i canarini vincono e ipotecano il passaggio del turno

Calcio Sport

Gara di primo turno di Coppa Italia, Marsala e Mazara si affrontano a viso aperto. Le due compagini hanno onorato la competizione con grande impegno, il Marsala è un cantiere aperto, molti giocatori erano la prima volta che giocavano insieme, altri nuovi si aggregheranno alla comitiva azzurra nei prossimi giorni. Negli azzurri due ex di eccezione, Adamo e Bulades. Il Mazara ha dovuto fare a meno dello squalificato Domenico Messina, degli infortunati Bartolomeo Erbini e Manfredi Di Giorgio, indisponibile Rosella. Debutto per i nuovi arrivati under Vellutato, Di Gregorio e Merlino. Mister Dino Marino ha schierato Iacono tra i pali, esterno destro Di Mercurio, sinistro Di Gregorio, mentre al centro della difesa Maggio e Merlino. Nel 4-3-3 Giardina, Calafiore e Bartolo Caronia. Al centro attacco Mario Erbini, a destra Iraci, a sinistra Angelo Caronia.

I canarini partono bene al 13°, il primo tiro dalla distanza è di Maggio che con una fiondata impegna Di Paola. Al 17°Ottima azione sulla destra di Di Mercurio che serve in area Erbini che di testa sfiora l’incrocio dei Pali. Al 19° Mazara in Vantaggio, sugli sviluppi di un corner dalla sinistra, battuto da Caronia A, la palla ritorna tra i piedi dell’attaccante, che con un tiro ad effetto a rientrare sorprende l’incolpevole Di Paola costretto a prendere la palla dal fondo della rete. Un gol perla del fantasista canarina! Al 23° Ci prova Calafiore, palla fuori. 25° Bravissimo Iraci ad effettuare un cross dalla fascia destra, in area intercetta di testa Erbini che impegna Di Paola a bloccare a terra la sfera. 39° Iraci non demorde, tira in porta ma la sfera esce fuori. 43° Marsala insidioso con il terzino Jarju, il suo tiro termina di poco fuori alla destra del portiere Iacono. 47° Dalla fascia sinistra il giovane Di Gregorio crossa in area per Erbini che viene steso a terra dal suo diretto avversario, l’arbitra decreta il calcio di rigore. Da dischetto il centravanti mazarese, si fa stregare da Di Paola, bravo ad intuire la traiettoria alla sua sinistra e a respingere sulla traversa.

L’arbitro fischia la fine della prima parte della gara. Nella ripresa il Mazara parte bene e al 12° un gran cross in area di Iraci mette in condizione a Mario Erbini di colpire di testa e trafiggere il bravo Di Paola. 15° Mister Marino sostituisce Di Mercurio con Genesio. Al 17° Bulades crossa in area per Bokri che colpisce di testa mandando fuori dallo specchio della porta. Al 20° viste le precarie condizioni del terreno di gioco, mister Marino non vuole rischiare eventuali infortuni ai suoi giocatori e cambia Angelo Caronia con Bojang. Al 22° Bulades impegna Iacono in un volo d’angelo per togliere la palla che si stava infilando all’incrocio dei pali. 24° Ancora l’ex Bulades con un tiro micidiale fa tremare la base della traversa. 27° Nei canarini fuori Giardina, dentro Giacalone. 28° Negli azzurri fuori il capitano El Bahja, dentro Zichittella. 31° Nei padroni di casa, fuori Bulades, dentro Randazzo.

Al 32° Il Mazara realizza la terza rete e ipoteca la qualificazione al prossimo turno di coppa con un gran rasoterra di Bartolo Caronia che mette in cassaforte il risultato. Al 36° Nel Mazara spazio al giovane centrocampista Vellutato, fuori Bartolo Caronia. Al 41° Una rasoiata di Maggio impegna Di Paola. La gara termina con 4 minuti di recupero. Il ritorno si giocherà al Nino Vaccara il 13 settembre.

MARSALA: Di Paola, Paladino, Jarju, Meo, Belhadj, Del Bianco, Arini, Adamo, Bokri, Elbahja (28°s.t. Zichittella), Bulades (31°s.t. Randazzo). In panchina: Furnari, Garba, Villa, Lamia, Forgia, Califano, Chirco. All.
MAZARA: Iacono, Di Gregorio, Di Mercurio (15°s.t. Genesio), Giardina (27°s.t. Giacalone), Maggio, Merlino, Iraci, Calafiore, Caronia B.(36°s.t. Vellutato), Caronia A.(20°s.t. Bojang), Erbini M. In panchina: Ceesay, Jammeh, Rizzo, La Spisa, Di Giorgio. All. Dino Marino
ARBITRO: Bertolino di Trapani.
ASSISTENTI: Cracchiolo e Ferrara di Palermo

RETI: 19°p.t. Caronia Angelo, 12°s.t. Mario Erbini, 32°s.t. Caronia Bartolo

AMMONITI: Arini (Mar)

ANGOLI: 6-0 Per il Mazara

RECUPERO: 4 Minuti nel secondo tempo

NOTE: 47°p.t. Mario Erbini (Maz) si fa respingere un calcio di rigore da Di Paola (Mar); Terreno di gioco al limite della praticabilità.

Piero Campisi

Condividi con i tuoi amici