Coppa Italia, un grande Mazara vince la semifinale di andata a Licata 2 – 0

Calcio In Primo Piano Mazara del Vallo Sport

I canarini di Totò Brucculeri espugnano il “Dino Liotta” di Licata imponendosi per 2 a 0 contro una delle corazzate del campionato di Eccellenza, ma anche stavolta dopo il successo in campionato il Mazara si ripete e vince dimostrando grande forza, mettendo in difficoltà gli avversari per tutta la partita. Il Mazara si porta subito nella zona di attacco mettendo in seria difficoltà i licatesi, che devono capitolare al 9° grazie ad un attento Rosella che approfitta di un retropassaggio al portiere di Maltese, mettendo la palla in rete. I Giallo Blu del presidente Franzone continuano ad attaccare e al 36° raddoppiano con Di Simone, e mettono un sigillo alla partita di andata. Il ritorno si giocherà al Nino Vaccara di Mazara mercoledì 10 gennaio alle 14:30, sarà il passo decisivo per approdare alla finale regionale di Troina, si prospetta una splendida cornice di pubblico per una città che ha fame di calcio.

Nell’altra semifinale di andata il Sant’Agata ha battuto il Paternò 2-1

Queste le formazioni scese in campo:

LICATA: Loverde, Ferrante, Cappello, Pira, Maltese, Trevizan, Taormina, Evola, Almerares, Tumbarello, Cannavo. In panchina: Iacono, Rapisarda, Cosentino, Rizzo, Corsino, Sylla, Dama. All. Galfano
MAZARA: Dolenti, Di Mercurio, Russello, Palazzo, Licata, Ciancimino, Grippi, Sciara, Cortese, Rosella, Di Simone. In Panchina: Keita, Samnartano, Maltese, Accetta, Gomez, Puglisi, Calicetto. All. Brucculeri

Ammoniti: Pira (L) Sciara (M) Accetta (M) Almerares (L) Russello (M)
Espulso Pira(L) per doppia ammonizione al 21° del secondo tempo

1*s.t. il Licata sostiuisce Taormina ed Evola con Corsino e Rizzo
13*s.t. il Mazara sostituisce Grippi con Accetta
17*s.t. il Licata cambia Cappello con Cosentino
30*s.t. nel Mazara esce Rosella, entra Maltese
45*s.t. il Mazara cambia Di Simone con Gomez

Gianfranco Campisi

 

Si autorizza l’uso dei contenuti ai fini di cronaca, a condizione di citare mazaranotizie.it come fonte, in base alla legge n. 633/1941 sul diritto d’autore

Condividi con i tuoi amici