Coronavirus. Aumento dei contagi: Trapani e Palermo tra le prime province in Italia

Coronavirus In Primo Piano

Le variazioni percentuali dei positivi al Coronavirus per provincia negli ultimi sette giorni (rispetto ai sette precedenti) vedono la Sicilia tra i primi posti della classifica italiana. In particolare la provincia di Trapani.

Stando ai numeri del ministero della Salute sull’epidemia nella Penisola, infatti, Trapani ha visto crescere i contagi dell’85%, peggio hanno fatto soltanto la provincia di Rieri (+164%) e quella Din Crotone (+125%).

Esponenziale anche la crescita di Palermo, che si attesta sul 67%, al quinto posto in Italia dopo Aosta con il 76% dei casi in aumento rispetto alla settimana precedente. E anche il resto della Sicilia non fa registrare numeri incoraggianti: Siracusa con +61%, Caltanissetta (+59%), Agrigento (+52%), Catania (+50%), Messina (+35%). Meglio solo Ragusa ed Enna che registra rispettivamente un +14% e +4%.

Dati che nei giorni scorsi hanno portato il sindaco di Palermo e presidente dell’anca regionale, Leoluca Orlando a chiedere di dichiarare la Sicilia zona rossa: “Siamo di fronte al dilagare dell’epidemia, spinto anche da comportamenti irresponsabili di tanti. Oggi si è registrato un ulteriore aumento dei contagi e, fatto ancor più preoccupante, un indice di positività che sfiora il 20%, con gli ospedali e i Pronto soccorso prossimi alla saturazione. Prima che sia troppo tardi, prima che si contino in Sicilia migliaia di morti, torno a chiedere al Governo nazionale di dichiarare la nostra regione Zona Rossa”.

Un appello lanciato anche a livello regionale: “In attesa che questo avvenga, chiedo al presidente Musumeci di provvedere a dichiarare Zone Rosse tutti i capoluoghi, che sono quelli più esposti, come dimostrano i dati di Catania, Messina, Palermo e Siracusa”.

 

Fonte Gds

Condividi con i tuoi amici