Interrogazione M5S Ars. Richiesta chiarimenti su esclusione progetto Comune di Mazara inerente il rischio idrogeologico e l’erosione costiera

In Primo Piano Mazara del Vallo Politica

INTERROGAZIONE

(RISPOSTA SCRITTA URGENTE)

 Chiarimenti in ordine alle motivazioni che hanno portato all’esclusione del comune di Mazara del Vallo dal Po Fesr 2014/2020 Asse 5, azione 5.1.1. A “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera”.

DESTINATARI:

Al Presidente della Regione; All’Assessore regionale del Territorio e dell’Ambiente;

 PREMESSO CHE:

 il comune di Mazara del Vallo nel mese di luglio ha ricevuto da parte dell’Assessorato del Territorio e dell’Ambiente la comunicazione che dopo aver completato l’istruttoria necessaria per la valutazione delle domande riguardanti la partecipazione al progetto Po Fesr 2014/2020 Asse 5, azione 5.1.1. A “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera” , le domande del comune di Mazara del Vallo venivano considerate irricevibili/inammissibili;

CONSIDERATO CHE:

 – al comune mazarese vengono addebitate specificamente due carenze che ne avrebbero comportato l’esclusione dal suddetto bando ovvero che in primis nella richiesta non sarebbe rilevabile il titolo dell’operazione proposta e in secondo luogo che non sarebbe  stato presentato l’apposito supporto informatico del progetto;

– per quanto riguarda la prima osservazione, ovvero che mancherebbe il titolo dell’operazione proposta, c’è da dire che anche se non è menzionato il comune di Mazara del Vallo nell’oggetto della richiesta, tutti gli elaborati tecnici hanno per oggetto “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza del territorio costiero di Mazara del Vallo esposto a rischio idrogeologico e di erosione costiera”, motivo per cui non è corretto affermare che non vi sia riferimento al  titolo dell’operazione preposta dal bando;

– come seconda osservazione invece si fa riferimento al fatto che mancherebbe il supporto informatico del progetto, osservazione confutata dal fatto che, il progetto di fattibilità tecnica ed economica datato “Prog n.30 del 03/10/2017” è stato redatto dall’Ufficio di progettazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti-Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche Sicilia-Calabria- Ufficio 3  Tecnico ed Opere Marittime per la Sicilia, nelle persone dei Funzionari Tecnici Regionali: Dott. Ing. Leonardo Tallo e Dott. Ing. Gianluca Marvuglia e consegnato all’Amministrazione Comunale di Mazara del Vallo in data 21/10/2017 prot.Gen. n.0079797- data certificata  del progetto, in ossequio all’incarico ricevuto con D.D. 3°Settore n. 729 del 04/10/2017, giusta Convenzione tra gli Enti di appartenenza del 21/05/2015.

– il progetto su supporto informatico è stato consegnato presso l’A.R.T.A dagli stessi Funzionari del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti -Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche Sicilia-Calabria;

PER CONOSCERE:

se non ritengano opportuno procedere d’ufficio alla riammissione del comune di Mazara del Vallo al bando Po Fesr 2014/2020 Asse 5, azione 5.1.1. A “Interventi di messa in sicurezza e per l’aumento della resilienza dei territori più esposti a rischio idrogeologico e di erosione costiera”, alla luce delle considerazioni  osservate precedentemente.

se non riconoscano ingiuste le considerazioni fatte dall’Assessorato del Territorio e dell’Ambiente nei confronti del comune di Mazara del Vallo, che rischia di vedersi preclusa la possibilità di accedere a dei finanziamenti di vitale importanza per tutto il territorio costiero della cittadina trapanese.

 Gli interroganti chiedono risposta scritta con urgenza.

FIRMATARI

Tancredi (M5S)

Campo

Cancelleri

Cappello

Ciancio

De Luca

Di caro

Di Paola

Foti

Mangiacavallo

Marano

Pagana

Palmeri

Pasqua

Schillaci

Siragusa

Sunseri

Trizzino

Zafarana

Zito

Condividi con i tuoi amici