La Pro Favara, alla vigilia della trasferta del “Nino Vaccara”, solidale con la città di Mazara  e vicina alle famiglie dei 18 pescatori sequestrati in Libia

Calcio In Primo Piano Mazara del Vallo Sport
#liberatelisubito con questo hashtag la Pro Favara si unisce al coro che si leva da più parti e fa sentire la propria vicinanza alle famiglie degli 8 pescatori mazaresi sequestrati da oltre 40 giorni in Libia. Fanno parte del gruppo dei 18 marinai componenti dell’equipaggio dei pescherecci Antardine e Medinea, trattenuti nel porto di Bengasi. Domenica prossima la Pro Favara giocherà proprio a Mazara del Vallo. E a pochi giorni dal match del “Nino Vaccara” il pensiero della società presieduta da Rino Castronovo va oltre all’impegno sportivo. “Ci sono vicende della vita che hanno un’importanza su tutto. E quando c’è di mezzo le sorti di ben 18 famiglie e di una comunità- dice il presidente del sodalizio gialloblù- occorre essere solidale con chi in questo momento soffre per una sorte incerta. La nostra vicinanza e solidarietà va alla comunità di Mazara del Vallo, che vive questi giorni con il fiato sospeso legato alla drammatica vicenda. Sentimenti di solidarietà che esprimeremo domenica pomeriggio alla squadra e alla città di Mazara del Vallo”.
Giuseppe Piscopo – Addetto Stampa Pro Favara
Condividi con i tuoi amici