L’Agenzia europea per i farmaci (Ema): su Remdesivir “è ancora troppo presto per trarre conclusioni sul rapporto rischio-beneficio del farmaco”

Attualità Cronaca Dall'Italia Provincia

L’Agenzia europea per i farmaci (Ema) ha avviato uno studio di revisione continua dei dati con procedura rapida relativo al farmaco antivirale remdesivir in relazione al trattamento del Covid-19. Si tratta di una procedure di cui l’Ema si avvale per velocizzare la valutazione di un farmaco sperimentale promettente durante un’emergenza di salute pubblica, come l’attuale pandemia. Tuttavia, precisa l’Ema, “è ancora troppo presto per trarre conclusioni sul rapporto rischio-beneficio del farmaco”.

Fonte Ansa

Condividi con i tuoi amici