L’Amministrazione guidata dal Sindaco Castiglione promuove raccolta fondi per l’Ospedale di Castelvetrano

Belice Dalla Provincia
L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Castiglione ha promosso una campagna di raccolta fondi in favore dell’Ospedale “V. Emanuele di Castelvetrano”, che rappresenta un fondamentale presidio di sanità per tutta la Valle del Belice soprattutto in questo momento di grave emergenza sanitaria dovuta al progressivo aumento del numero di contagi da Covid-19 che purtroppo sta interessando anche questo territorio.
L’iniziativa ha, dunque, l’obiettivo di contribuire al potenziamento del nosocomio castelvetranese, al fine di dotarlo di ulteriori posti letto e di nuove attrezzature specifiche che potrebbero rendersi necessarie per fronteggiare l’emergenza pandemica.
Al fine di rendere l’iniziativa più proficua possibile, il Sindaco confida in un forte coinvolgimento da parte dei cittadini di Campobello, dei campobellesi residenti in altre regioni d’Italia o all’estero, nonché del maggior numero di realtà associative e imprenditoriali presenti nel territorio.
Le donazioni possono essere fatte mediante bonifico bancario al seguente IBAN: IT 19 G 03069 81810 100000300010 – BIC: BCITITM1 (conto finalizzato aperto presso l’Istituto bancario Intesa San Paolo) indicando la causale: “Raccolta Fondi in favore dell’Ospedale V. Emanuele II di Castelvetrano – Emergenza Covid-19″. I report delle donazioni saranno pubblicati nella sezione Emergenza Coronavirus presente nell’home page del sito istituzionale del Comune, all’indirizzo www.comune.campobellodimazara.tp.it.
Nel frattempo continuano le iniziative solidali portate avanti da diversi cittadini, artigiani e imprenditori locali al fine di distribuire un consistente numero di mascherine a gran parte della cittadinanza. Dopo le prime 800 mascherine donate nei giorni scorsi dalla Tecnosab della famiglia Bianco, da Fashion House e dalla Rizzuto Imbottiture, che sono state distribuite in via prioritaria al personale della Polizia municipale, ai Carabinieri e alla Protezione civile comunale, che rappresentano la prima linea per fronteggiare l’emergenza nel territorio, altre 500 mascherine sono state realizzate e donate al Comune rispettivamente dall’imprenditore Rosario Mangiaracina, titolare della ditta “Ideainfissiarredi”, che al momento ne ha donate 450, e dalla cittadina Ela Bono, che ne ha realizzate artigianalmente oltre 50.
Questa seconda fornitura sarà consegnata dal personale della Polizia municipale agli esercenti campobellesi, che per esigenze lavorative sono quotidianamente esposti al contatto con un vasto pubblico, e ai nuclei familiari che ne faranno richiesta, rivolgendosi agli uffici comunali di via Mare n. 2 (dalle ore 9 alle 13).
In questo momento di grande drammaticità, l’Amministrazione comunale sta garantendo, inoltre, supporto anche agli anziani soli e alle persone non autosufficienti, le quali potranno contattare il numero appositamente istituito per l’Emergenza Coronavirus 335 7442592 per chiedere assistenza in casi di particolari esigenze.
Proprio stamattina, lo stesso sindaco Castiglione e il comandante della Polizia municipale Giuliano Panierino hanno personalmente accompagnato agli uffici postali la signora Antonina Alessi, una nonnina di 95 anni che ha ringraziato calorosamente il primo cittadino per il supporto offertole.
Il Portavoce
Antonella Bonsignore
Condividi con i tuoi amici