Marsala, Consiglio Comunale ha approvato una proroga di variante urbanistica e annulla seduta dell’ 11 Marzo

Marsala Politica

 

Il Presidente del Consiglio comunale Enzo Sturiano ha annullato, viste le norme del nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la seduta di Consiglio comunale prevista per domani pomeriggio, mercoledì 11 marzo 2020.

“A tutela di quanti operano nella Massima Assise civica e nel pieno rispetto del nuovo decreto a firma del Presidente Conte, sentiti anche i capigruppo sono pervenuto alla decisione di annullare la seduta di Consiglio comunale di domani – precisa il Presidente Sturiano. Le Commissioni consiliari, invece, lavoreranno all’interno di Sala delle Lapidi dopo possono essere rispettate le distanze di sicurezza e comunque per l’esame delle sole delibere che hanno carattere di indifferibilità”.

Ieri, intanto, il Consiglio ha approvato una proroga di variante urbanistica mentre ha rinviato la discussione di altre due delibere  fra cui quella dell’approvazione del nuovo regolamento per le cubature e le volumetrie.

Di seguito lo svolgimento in sintesi della giornata di ieri fermo restando che l’intera seduta è visibile e ascoltabile collegandosi con il sito internet:

1^ parte – https://www.youtube.com/watch?v=nd5Tmgbq7PU

2^ parte – https://www.youtube.com/watch?v=D7Yk34EfsVg

1° Appello – Ore 17,15 – Presenti 18/30

Comunicazioni

Il Presidente Sturiano comunica che nel rispetto di quanto stabilisce il decreto del Consiglio dei Ministri sull’emergenza Coronavirus, il Consiglio si sta svolgendo a porte chiuse con distanza di almeno un metro fra i rappresentanti di Palazzo VII Aprile. A tal riguardo è stata fatta una apposita direttiva. Fa presente al Consiglio la situazione del personale della Casa di Riposo “Giovanni XXIII” e degli operatori degli auto spurgo. Dà lettura della stessa direttiva che prevede il nomale svolgimento anche delle sedute delle varie Commissioni da tenersi a Sala Delle Lapidi dove è possibile garantire  la distanza interpersonale di un metro fra un consigliere e un altro. Invita anche la cittadinanza ad attenersi alle disposizioni del Consiglio dei Ministri e del Ministero della Salute. Fa presente che è intenzione dei Consiglieri ascoltare in audizione, sulla questione degli autospurgo, il dirigente Giuseppe Frangiamore. Evidenzia che attualmente gli operatori degli autospurgo sono costretti ad andare a scaricare i liquami addirittura a Sciacca con costi molto alti e con aggravio di circa 700 euro per singolo utente.

Il consigliere Mario Rodriquez fa presente che gli autospurgo non possono scaricare nel depuratore di Marsala perché produrrebbero sovraccarico. Andare a Sciacca comporta costi enormi (fino a 500 euro). Occorre trovare una soluzione per gli operatori e per la cittadinanza.

Il Presidente Sturiano chiarisce che secondo i gestori dell’impianto di depurazione i liquami non sono conformi a essere smaltiti nell’impianto marsalese e desidera capire come viene stabilito la stessa conformità visto, peraltro, che non si possono stabilire i parametri del refluo senza un’analisi preliminare.

Il consigliere Aldo Rodriquez specifica che il problema comporterà, di riflesso, conseguenze per le casse comunali. Lo stesso depuratore non è stato soggetto, negli anni, a manutenzione.

Il consigliere Antonio Vinci chiede che la Commissione presieduta dal Consigliere Gandolfo ascolti anche l’impresa Pipitone gestore dell’impianto di depurazione, così da avere notizie più dettagliate. Chiede, ancora, che il Presidente intervenga per sistemare largo San Gerolamo su cui allo stato non è stato fatto nulla. Sa addirittura che alcuni professionisti si sono rivolti al Prefetto. Chiede il prelievo di due punti dell’o.d.g. : il numero 11 e il numero 10 che potrebbero incentivare l’occupazione e che sono forniti dai relativi pareri di legge.

Il vice Presidente Galfano si augura che questo brutto periodo passi presto. Chiede che l’A.C. intervenga al Salato dove vi è una discarica a cielo aperto che costituisce pericolo ambientale e nella zona del cimitero dove è necessario potare gli alberi. Chiede di sapere anche quante richieste di rimborso spese sono state presentate al Comune da persone che sono cadute, per dissesto dei marciapiedi, in via Roma. I marciapiedi – fa presente – necessitano, urgentemente, di un intervento di manutenzione straordinaria.

La consigliera Ginetta Ingrassia auspica la potatura degli alberi della piazzetta F.lli Maggio antistante l’Oviesse e manifesta un plauso al Sindaco per i suoi continui messaggi per contrastare il diffondersi del Coronavirus nella nostra città. Stessa cosa anche per quanto fatto dal presidente della Regione. La salute di tutti va tutelata.

Il Presidente evidenzia che sarebbe il caso di trattare l’argomento inerente lo smaltimento differenziato dei rifiuti e la tariffazione puntuale per la quale il Consiglio dovrà approvare il relativo regolamento.

 Il Presidente Sturiano fa presente che sulle delibere oggetto di richiesta di prelievo sarebbe opportuno sentire i tecnici.

Il consigliere Flavio Coppola evidenzia che quando si tratta di provvedimenti che modificano la cubatura si deve tener conto anche del piano regolatore e delle densità demografica. La pianificazione andrebbe discussa anche con gli Ordini dei tecnici. Si dichiara contrario al prelievo e auspica, sulla delibera, un Consiglio comunale aperto.

Il consigliere Aldo Rodriquez chiede che la fattibilità dei punti 10 e 11 deve essere discussa con i tecnici comunali.

Il consigliere Antonio Vinci fa presente si tratta di due atti deliberativi che vengono portati in Consiglio dopo ben tre anni di attesa e che sono meritevoli di approvazione perché si tratta di provvedimenti che vanno in favore dei cittadini e che non riguardano la pianificazione territoriale.

Il consigliere Flavio Coppola ribadisce di essere contrario al prelievo della delibera perché incide sull’assetto urbanistico del territorio.

PRELIEVO PUNTO 11

Votazione – approvato con 21 voti favorevoli, 1 contrario e 1 astenuto

PUNTO 11 – Approvazione Regolamento per la cessione della cubatura e per il trasferimento delle volumetrie (Art. 22 – L.R. 10 N.16)

Sull’argomento intervengono i consiglieri Daniele Nuccio, Ivan Gerardi (era prevista la discussione del regolamento nella seduta di domani), Antonio Vinci (ritiene che si tratta di un provvedimento che va in favore dell’edilizia e dell’occupazione), Flavio Coppola (il regolamento deve essere approfondito), Pino Cordaro (è un atto che va approvato).

Il vice Presidente Galfano sospende la seduta in attesa che in aula arrivi il tecnico di riferimento.

Sono le ore 18, 45

Ripresa lavori ore 19,10 – Sono presenti   23/30

Il Presidente comunica che il responsabile Vincenzo Figuccia sarà presente domani in commissione Affari Generali – Sospende la trattazione

PRELIEVO PUNTO 10

Votazione – approvato all’unanimità con 23 voti favorevoli su altrettanti Consiglieri votanti

PUNTO 10 – – Progetto per la realizzazione di una struttura ricettiva di appartamenti e case vacanza esistenti in Marsala nella C.da Berbaro. Iniziativa della Ditta “PERLA MARINA CLUB s.r.l.” Proroga della validità della variante urbanistica approvata con  Delibera di C.C. N.186 del 28/09/2005 e N.129 del 28/07/20011

 Il Consigliere Antonio Vinci illustra l’atto deliberativo. Chiarisce che si tratta di un provvedimento di rinnovo di variante che si può intendere come prosecuzione di concessione.

Votazione – Approvato all’unanimità con 22 voti favorevoli degli altrettanti consiglieri presenti in aula.

PRELIEVO PUNTO 6

Approvato all’unanimità con 22 voti favorevoli su altrettanti votanti.

PUNTO 6 – Richiesta di autorizzazione per la realizzazione di un deposito di GPL, in bombole ad uso commerciale ed annesso esercizio di vicinato, in variante allo strumento urbanistico ex art.8 D:P:R: 160/2010, a Marsala nella Via Vito Pipitone – C.da Ciancio.  Ditta: “Angileri di Angileri Giuseppe Lucio e Michele s.n.c.”  Approvazione della proposta di variante conseguente alla determinazione della Conferenza di Servizi

Il consigliere Michele Gandolfo, presidente della Commissione Attività Produttive illustra l’atto deliberativo.

Il consigliere Antonio Vinci, fa presente che pur essendo una semplice variante in Commissione si è espresso negativamente perché questa attività pur rispettando tutti i canoni può lo stesso nuocere il circondario in cui insiste. Continua a essere dello stesso parere.

Il vice Presidente Arturo Galfano dichiara di essere favorevole all’approvazione.

Il consigliere Pino Milazzo fa presente  che sull’argomento deve relazionare in Consiglio il dirigente del Settore competente. Chiede di trattarlo nella prossima seduta.

Il Presidente sospende la trattazione dell’atto in esame e chiude i lavori della seduta.

Sono le ore 19,40.

Comunicato Stampa Comune di Marsala

Condividi con i tuoi amici