Mazara. 25 aprile: bandiera Pci in balcone, ‘per vigile è reato’

Attualità Dalla Provincia In Primo Piano Mazara del Vallo

Postata sulla pagina Facebook, la notizia ha attirato l’attenzione di molti: ieri, 25 aprile, un professore di Mazara del Vallo ha scritto sui social di essere stato identificato da un vigile urbano, insieme alla moglie, per avere esposto sul balcone di casa una vecchia bandiera del Pci. L’agente della polizia municipale, secondo il racconto di Pasquale Amabile, avrebbe controllato e ritirato l’autocertificazione della moglie – in quel momento in strada per una passeggiata nei pressi di casa – e invitato la coppia a presentarsi in caserma. Ma il capo della Polizia municipale minimizza: “Non abbiamo convocato nessuno. Forse c’è stato un fraintendimento con l’agente – afferma il comandante Salvatore Coppolino – Ovviamente la bandiera del Partito comunista può essere esposta e non c’è alcuna norma che lo vieta. Spero che queste polemiche possano finire quanto prima”. Dice Amabile: “Ho riferito tutto ciò al sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci”.

Fonte: Foto e notizia: Ansa.it

Condividi con i tuoi amici