Mazara, entrano nel vivo i riti della settimana Santa. Oggi alle ore 19:00 la processione

Dal Comune In Primo Piano Mazara del Vallo

PROCESSIONE DEL VENERDI’ SANTO

Oggi, venerdì 19 aprile con raduno alle ore 18 in piazza della Repubblica, organizzata dalla Chiesa Cattedrale del Santissimo Salvatore Pontificia Basilica Minore, si svolgerà la processione del Venerdì Santo con il seguente percorso: via Santissimo Salvatore, lungomare Mazzini, via Molo Caito, piazza Regina, via Gian Giacomo Adria, corso Vittorio Veneto, piazza Alcide De Gasperi, via Franco Maccagnone, corso Armando Diaz, piazza Mokarta, via San Giuseppe, piazza della Repubblica, via Garibaldi, piazza Immacolata.

 Il Comando della Polizia Municipale, attraverso l’utilizzo di mezzi e personale garantirà l’ordine pubblico e l’assistenza fino alle ore 24. E’ inoltre stata emanata l’ordinanza n. 105 del 15 aprile del comandante/dirigente di Polizia Municipale, colonnello Salvatore Coppolino, con la quale si dispone il divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli, dalle ore 18 di oggi fino al passaggio della processione nel percorso: via Maccagnone, via Diaz, il divieto di circolazione per tutti i veicoli fino al passaggio della processione ed il divieto di sosta nella piazza Immacolata dalle ore 18 alle ore 22,30.

JESUS

Sabato 20 aprile alle ore 19.00 in piazza della Repubblica a Mazara del Vallo, in occasione della Settimana Santa, sarà rappresentato JESUS, una originale sacra rappresentazione ideata e diretta da Giovanni Isgrò e promossa dall’Amministrazione del Comune di Mazara del Vallo d’intesa con la Diocesi. Si tratta di un evento scenico che, a partire dalla sequenza della ribellione di Lucifero a Dio Padre, condurrà alla passione e morte di Gesù Cristo. Buona parte della piazza e l’architettura del Seminario ad essa prospiciente sarà coinvolta nell’azione che si presenta come un insieme di recitazione, canto, danza, pantomima, animata da citazioni artistico-culturali molteplici riconducibili anche ad aree sovranazionali. Maggiori dettagli sull’evento sono consultabili nella nota in allegato o attraverso la vide dichiarazione dell’ideatore e regista prof. Giovanni Isgrò:

VIDEODICHIARAZIONE

AURORA

Come da tradizione, la domenica di Pasqua, domenica 21 aprile alle ore 10,15 nella piazza della Repubblica, si svolgerà l’evento dell’Aurora, l’incontro tra le statue del Cristo risorto e della Madonna. L’evento è organizzato in collaborazione, per la parte laica, dall’associazione turistica Pro Loco con il patrocinio e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, mentre per la parte religiosa è a cura della Chiesa Cattedrale Santissimo Salvatore Pontificia Basilica Minore e dei volontari dell’Aurora.

L’evento sarà preceduto dalle ore 9 nella piazza Porta Palermo dall’uscita a cavallo dell’Angelo che annuncia l’Aurora e che seguirà il seguente percorso: corso Vittorio Veneto, corso Umberto I, piazza Mokarta, via San Giuseppe e piazza della Repubblica.

Le statue del Cristo Risorto e della Madonna, che sono di solito custodite nella chiesa di Santa Teresa ma che al momento in quanto inagibile si trovano nella chiesa di San Calcedonio detta del Purgatorio nella piazzetta Immacolata  saranno invece condotte in processione, dalle ore 9,30, da piazza Immacolata fino a piazza della Repubblica percorrendo via Girolamo Sansone, piazza e via Santa Teresa, piazza Plebiscito via XX Settembre.

Dopo l’incontro dell’Aurora previsto per le ore 10,15 nella piazza della Repubblica, accompagnate dalla banda musicale le due statue saranno riaccompagnate in processione attraverso via San Giuseppe, piazza Mokarta, corso Umberto, corso Vittorio Veneto, via Adria, via Molo Caito, vicolo degli Inglesi, via Carmine, piazza Plebiscito, via Santa Teresa e custodite nella chiesa del Purgatorio di piazza Immacolata.

In occasione dell’Aurora il Comando della Polizia Municipale, con ordinanza n. 95, ha disposto il divieto di circolazione per tutti i veicoli durante il passaggio del corteo con l’Angelo a cavallo, il divieto di sosta e circolazione anche per i veicoli di residenti nella piazza della Repubblica ed il divieto di sosta in piazza Santa Teresa.

Condividi con i tuoi amici