Mazara. Giornata dei Marinai scomparsi in mare: ricordate le vittime di 13 naufragi. Guarda le foto esclusive.

Attualità Dal Comune In Primo Piano Mazara del Vallo

Celebrata questa mattina a Mazara del Vallo la Giornata in memoria dei marinai scomparsi in mare. Alla presenza del vice Sindaco Vito Billardello, del presidente del Consiglio Comunale Vito Gancitano, del Comandante della Capitaneria di Porto Vincenzo Cascio, delle autorità militari del territorio, associazioni Marinai d’Italia e Ancri e di alcuni familiari di vittime di naufragi, dopo la messa in Cattedrale officiata dal Vescovo Domenico Mogavero, un corteo si è mosso da piazza della Repubblica verso il monumento ai Caduti del Mare del lungomare Mazzini, nei pressi del piazzale Quinci, dove è stata deposta una corona d’alloro e intonato il silenzio in memoria dei caduti.

Nel corso della cerimonia sono state  ricordate in particolare le vittime dei seguenti naufragi:

Mp Santissimo Salvatore (naufragato nell’aprile 1944); mp Maria Laura (maggio 1944), mp Maria Madre (gennaio 1950); mp Andromeda (dicembre 1960); mp Sant’Ignazio (febbraio 1970); mp Ben Hur (giugno 1981); mp Prudentia (marzo 1982); mp Massimo Garau (febbraio 1987); mp Demetrio (novembre 1991); mp Nuovo ‘Giolò (febbraio 1996); mp Francesco Gancitano (dicembre 2006); motonave Thetis del Cnr (agosto 2007), mp Tre Fratelli (settembre 2014).

Al termine della cerimonia il corteo di Autorità si è spostato nel vicino piazzale intitolato ai Caduti di Nassiriya dinanzi al Palazzo Cavalieri di Malta, dove è stato nuovamente intonato il silenzio, in memoria delle vittime della strage di Nassirya di cui ricorre oggi il sedicesimo anniversario.

Comunicato Stampa Comune di Mazara del Vallo

Photo GFC/GC
©Tutti i diritti sono riservati

Condividi con i tuoi amici