Mazara, gli ambientalisti contestano la notizia relativa alle “acque putride e malsane della Colmata B”

In Primo Piano Mazara del Vallo

Gli ambientalisti consapevoli, chiamati in causa nel corso della divulgazione della notizia relativa alle “acque putride e malsane della colmata b – laguna di tonnarella”,

precisano quanto segue:

le acque della laguna sono le stesse del mare circostante che si incunea dal fondale e dalle crepe che si sono aperte lungo la diga foranea che all’origine ha dato vita alla laguna.

Putridi e malsani saranno i fanghi del porto che sono stati smaltiti in laguna tra il 2000 e il 2003 nel corso della pulizia dei fondali del porto.

E’ grave il fatto che nessuno abbia mai risposto della movimentazione di quei fanghi che avrebbero potuto rendere le acque della colmata e del mare circostante putride e malsane.

 Associazione Pro Capo Feto

 Federazione Nazionale Pro Natura

(Fonte: Tele8)

Condividi con i tuoi amici