Mazara, l’amministrazione soddisfatta per l’approvazione del rendiconto 2016

In Evidenza

“Lo schema di rendiconto della gestione finanziaria 2016 conferma che i conti del nostro Comune sono in ordine con il rispetto del Patto di Stabilità e che si procede a garantire i servizi con una gestione economico-finanziaria oculata con risultati amministrativi che sono sotto gli occhi di tutti in termini di riqualificazione ambientale, riqualificazione del centro storico, recupero di edifici storici prima chiusi ed ora destinati alla pubblica fruizione, con incremento notevole del turismo in Città. In Consiglio Comunale la maggioranza che sostiene l’Amministrazione Cristaldi ha dato dimostrazione di coesione e l’approvazione dell’importante atto ne è testimonianza”.

Lo ha detto l’Assessore comunale al Bilancio Vito Billardello, al termine della seduta di prosecuzione del Consiglio Comunale nel corso della quale è stato approvato il rendiconto 2016.

In aula al momento del voto erano presenti 19 consiglieri.

Hanno votato favorevolmente 16 consiglieri: Vito Gancitano, Luigi Firenze, Stefania Marascia, Pietro Ingargiola, Giuseppe Di Gregorio, Vito Foderà, Giuseppe Giacalone, Sarà Provenzano, Antonino Zizzo, Tonia Pernice, Joselita D’Annibale, Isidonia Giacalone, Viviana Impeduglia, Giuseppe Tumbiolo, Giampaolo Caruso, Francesco Foggia. I 3 voti contrari sono stati espressi da: Francesco Di Liberti, Antonino Arena, Valeria Alestra.

“Nel rendiconto – ha sottolineato Billardello – vi è un avanzo di amministrazione che ammonta a circa 33 milioni, dei quali circa 18 milioni sono stati accantonati e vincolati prudenzialmente per eventuali contenziosi e per far fronte a crediti di dubbia esigibilità”.

“La seduta di Consiglio – ha dichiarato il Presidente Vito Gancitano – è stata inoltre un buon banco di prova per testare il nuovo sistema di voto elettronico da poco istallato nell’Aula Consiliare e che sarà pienamente efficiente ed operativo dopo il collaudo ufficiale”.

Comune di Mazara – Ettore Bruno

Condividi con i tuoi amici