Mazara, l’Asp Trapani delibera la creazione di 6 posti letto di terapia intensiva per l’ospedale Abele Ajello, come chiesto nell’ordine del giorno del Consiglio Comunale

Dalla Provincia Mazara del Vallo Sanità
Con DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.20200001004 DEL 04/08/2020 l’ASP di Trapani ha conferito l’incarico di progettazione per la realizzazione dell’U.O. di Terapia Intensiva all’interno dell’Ospedale “Abele Ajello” di Mazara del Vallo come previsto dal recente Decreto dell’Assessore Regionale della Salute n. 614 del 08/07/2020 su disposizione del D.L. n. 24/2020 e per come chiesto dal sottoscritto con apposito ordine del giorno in Consiglio comunale che ha trovato condivisione e apprezzamento di buona parte dei colleghi .
I lavori futuri, ultimata la progettazione , prevedono la realizzazione di una Unità Operativa di 6 posti letto di Terapia Intensiva, per come chiesto nell’atto consiliare, per un investimento di € 240.000,00. Tutto ciò rappresenta un grande traguardo per il nostro nosocomio , struttura all’avanguardia come poche altre realtà del meridione, che merita attenzione e di essere riempito di “contenuti” e professionalità all’altezza della domanda sanitaria del territorio e del grande impegno portato avanti dalla Regione Siciliana con fondi comunitari per dotare la Sicilia Occidentale di un Ospedale di tali potenzialità.
Mi sento di ringraziare la Direzione generale dell’ASP per la celerità e l’attenzione vero il nostro territorio e i colleghi Consiglieri per la condivisione, convinto però che bisogna mantenere sempre “alta la guardia” non solo sui lavori in oggetto ma su tutto ciò che riguarda la Sanità Trapanese per renderla immune da condizionamenti e cattive prassi e consuetudini insite nella mala politica fatta di personalismi e interessi non legittimi. Adesso mi appello a tutte le forze Politiche consiliari affinchè all’unanimità si demandi al Sindaco di chiedere apposita convocazione dell’ Assemblea dei Sindaci per affrontare le numerose criticità che ancora persistono nella nostra sanità, partendo dalla mancanza di medici e infermieri in reparti fondamentali e dai disagi che vivono gli operatori del 118.
 
Giorgio Randazzo – Cons. Comunale Mazara
Condividi con i tuoi amici