Motopesca libica spara su motopescherecci mazaresi

Cronaca In Primo Piano Mazara del Vallo Sicilia

Sono due i pescherecci iscritti al compartimento marittimo di Mazara del Vallo sequestrati da una vedetta libica. Si tratta del motopesca Afrodite Pesca, di proprietà della omonima società armatoriale dei fratelli Pellegrino, con sei uomini di equipaggio a bordo, al comando il capitano Vincenzo pellegrino; e del motopesca “Matteo Mazzarino”, di proprietà della società armatoriale M.C.V. Pesca dell’armatore Vincenzo Asaro, con sette uomini di equipaggio, al comando il capitano Albero Figuccia.

Secondo le prime informazioni il sequestro sarebbe avvenuto a circa 29 miglia dalla costa libica di Derna. La vedetta libica, arrivando sul luogo, avrebbe cominciato a sparare senza alcun preavviso colpi di arma da fuoco, provocando danni alla cabina ed alle attrezzature del motopesca Afrodite e soltanto per una fatalità non si sono registrati feriti. I militari libici, saliti a bordo dei due natanti, hanno intimato ai comandanti di intraprendere la navigazione verso la costa libica. I due pescherecci sono giunti in nottata al porto Ras Al Hilal.

Gli equipaggi stanno bene e non risultano agli arresti.

Condividi con i tuoi amici