“Nuova Iside” ultimo saluto al capitano Matteo: aperta inchiesta sul peschereccio

Cronaca e Notizie

Celebrati a Terrasini i funerali di Matteo Lo Iacono, il 53enne capitano del peschereccio “Nuova Iside” sparito nel nulla la scorsa settimana, tra Ustica e San Vito Lo Capo. Una folla commossa ha partecipato alla cerimonia officiata ieri da don Davide Rasa all’interno della chiesa Maria Santissima delle Grazie. Mentre proseguono le ricerche della guardia costiera e dell’Aeronautica di Vito Lo Iacono (27 anni), l’ultimo dei tre componenti dell’equipaggio non ancora individuato, la Procura ha aperto un fascicolo a carico d’ignoti.

Le indagini sono state avviate dopo l’esposto presentato dall’avvocato della famiglia Lo Iacono, Aldo Ruffino, e serviranno a chiarire l’eventuale coinvolgimento di due mercantili. Secondo un’ipotesi avanzata dal legale, una nave di grosse dimensioni potrebbe aver speronato accidentalmente il Nuova Iside. Le ricerche dei militari hanno consentito di trovare prima Giuseppe Lo Iacono, 35 anni, e successivamente suo zio Matteo Lo Iacono, il cui corpo è stato recuperato vicino Ustica da un traghetto che collega la piccola isola al capoluogo siciliano.

Fonte Palermotoday

 
Condividi con i tuoi amici