Pescherecci sequestrati. Suonano le sirene dei m/p in porto a Mazara “Liberate i nostri pescatori”

In Evidenza

Si sono ritrovati in molti poco fa al porto Nuovo di Mazara dove le sirene dei motopesca ormeggiati in banchina e le barche da diporto  mazarese hanno suonato per alcuni minuti in segno di solidarietà ai pescatori detenuti in Libia dal 1 Settembre.

L’iniziativa è stata lanciata dagli armatori, familiari dei marittimi  e dalla Presidenza del Consiglio comunale di Mazara del Vallo.

Redazione

 

Condividi con i tuoi amici