Replica di “SIAMO MAZARA” alle dichiarazioni dell’assessore Michele Reina

In Primo Piano Mazara del Vallo Politica
L’Assessore Reina non capisce, o fa finta di non capire. Nel comunicato sulla crisi politica in città dato alla redazione di ViviMazara parla di poltrone, di prostituzione, di nuova squadra che si è allargata ad attori nuovi “che vogliono esserci senza condizioni”; di attori mossi solo dalla voglia di dare un apporto disinteressato, “attori che hanno avuto la volontà esclusiva di dare un valore aggiunto per il raggiungimento di quanto indicato nel programma”.
Peccato che il suo Sindaco questo rafforzamento della Giunta (il tempo ci dirà la verità) non l’abbia fatto attingendo dalla società civile mazarese, ma attingendo piuttosto dal serbatoio elettorale di chi le elezioni le aveva perse e pure malamente. Non sfugge ai più che Forza Italia non sia riuscita nemmeno ad entrare in Consiglio Comunale con un consigliere (ed ora conta più di un assessore) .
Il fatto vero è che il suo Sindaco, paladino durante le elezioni della partecipazione e della condivisione solo a parole, non ha avuto nemmeno il coraggio di confrontarsi con un alleato come SiAmo Mazara che ha contribuito fortemente alla sua elezione. C’è bisogno di ricordare che è stato eletto solo con circa 400 voti di scarto e che la nostra lista abbia preso più di 2.000 voti?
La verità è che ha voluto perseguire stoltamente (e senza confronto alcuno) la comoda strada (lui ritiene) dello snaturamento del senso civico della sua amministrazione, aprendo unilateralmente a Forza Italia e alle imminenti smanie elettorali regionali .
Altro che metodo partecipativo. Non ha avuto nemmeno il coraggio di coinvolgerci politicamente in una verifica che ha voluto “farlocca”, tesa soltanto a dare medagliette sull’operato della sua giunta, sfuggendo così al vero nodo politico: la sua personale esigenza di aprire alle forze del centro destra.
L’assessore Reina, a nostro avviso, usa termini inappropriati in Politica; parla di prostituzione e di occupazione di poltrone. Non c’è bisogno di essere interlocutori attenti per sorriderne.
Perché con Tony Scilla il Sindaco dell’assessore Reina di cosa ha parlato? di cosa ha parlato quando ha deciso di spostare a destra l’asse portante della sua amministrazione e di buttare così alle ortiche la sua alleanza con SiAmo Mazara? di cosa ha parlato quando ha deciso, unilateralmente, di consegnare la nostra città a chi aveva perso le elezioni?
C’è stato un prezzo per tutto questo, e l’assessore Reina lo sa perfettamente !!!!!!!!!!!!! (io preferisco usare questo termine e non quello che lui ha utilizzato).
L’assessore Reina sa che SiAmo Mazara raccoglie il meglio del sentimento civico del centro sinistra della nostra città, e che non avrebbe mai condiviso, né accettato, il tradimento del progetto iniziale. Ed il suo Sindaco ne era perfettamente consapevole. Andava quindi messa ai margini con un attacco proditorio ingiusto ed immeritato alla nostra assessora dott.ssa Agate .
Questa è la verità ed il motivo per il quale esordivo all’inizio, dicendo che l’assessore Reina non capiva o faceva finta di non capire.
Il Presidente di Siamo Mazara Ing.Calcedonio Iemmola
Condividi con i tuoi amici