Sesto risultato utile consecutivo per il Mazara che si impone di misura sul Cus Palermo

Calcio Sport

Sesto risultato utile consecutivo per il Mazara che si impone di misura sul Cus Palermo, conquista altri tre punti e sale al terzo posto in classifica, a quota 17, dietro soltanto ad Akragas ed Enna. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Il Mazara parte subito forte e già al 3’ si rende pericoloso con un colpo di testa di Semeraro sugli sviluppi di un corner, palla sul fondo. Un minuto dopo, canarini in vantaggio: Federico lancia in avanti per Fernandes Castro che col sinistro fulmina Carnevale e fa 1-0. Il Mazara è arrembante e cerca il raddoppio in più occasioni, al 15’ Camara ci prova di testa ma Carnevale blocca. Sette minuti dopo, cross di Bertoglio dalla sinistra, Elamraoui prova il mancino respinto dalla difesa. Poco dopo, Elamraoui si mette in proprio, scappa sulla destra e mette in mezzo per Gomes che a porta sguarnita manda alto. Gli ospiti si fanno vedere al 25’ con un lancio da dietro per Fofana, il cui destro è deviato in corner da Thomas. Alla mezz’ora, gialloblù ancora pericolosi con un’iniziativa di Camara il cui cross dalla sinistra è deviato da Carnevale, con Gomes che era pronto ad approfittarne. Al 39’, Fofana è tutto solo e spara addosso a Thomas, ma il gioco era fermo per il fuorigioco dell’attaccante ospite. Due minuti dopo, gialloblu vicini al raddoppio: lancio di Federico per Gomes che si coordina e fa partire il destro che si stampa sul palo, sulla ribattuta Toure manda alto. Si va così al riposo con i canarini avanti di misura.

Secondo tempo: In avvio di ripresa, un cambio tra gli ospiti con Romeo che lascia il posto a Terrasi che al 47’ per poco non approfitta di un’incomprensione tra Toure e Thomas, ma la palla termina sul fondo. Il Mazara risponde con un’iniziativa dalla destra, cross in mezzo per Gomes che viene anticipato di testa da Carollo. Al 51’ bella azione dei padroni di casa: Elamraoui serve Camara che col filtrante lancia Gomes in area, ma il destro del centravanti è respinto da Carnevale. La squadra di mister Marino continua a cercare il raddoppio, al 62’ però si accendono gli animi sugli sviluppi di un fallo laterale conteso, succede un parapiglia e farne le spese sono Bertoglio e Piscopo, che ricevono il cartellino rosso dall’arbitro e lasciano le rispettive squadre in dieci uomini. La gara cala d’intensità, il Mazara nel finale sciupa un’altra occasione sugli sviluppi di un corner con un colpo di testa di Semeraro e il tentativo di Longo, ma la difesa giallorossonera respinge. I cussini rispondono con un tentativo su punizione di Taibi che sibila di poco a lato. Poco prima del 90’, gialloblù nuovamente pericolosi con un colpo di testa di Gancitano, Carnevale vola e respinge. L’arbitro assegna otto minuti di recupero, che poi diventano nove, al termine dei quali il triplice fischio sancisce la fine delle ostilità, con il Mazara che vola al terzo posto in classifica in solitaria.

Il tabellino

Mazara: Thomas, Ventrone, Bertoglio, Federico, Longo, Semeraro, Camara (90’ Illiano), Cesar, F. Castro (35’ Toure), Elamraoui (70’ Pirrello), Gomes (79’ Gancitano). A disp.: Dominguez, Morasca, De Vivo, Pace, Saia. All. Marino.

Cus Palermo: Carnevale, Costa, Romeo (46’ Terrasi), Alioto (86’ Renda), Piscopo, Carollo, Scozzari (74’ Mineo), Cherif, Fofana, Traore (76’ Taibi), Kubi (81’ Spataro). A disp.: Lentini, Sparacio, Mandalà, Tomasino. All. Colombo.

Arbitro: Marco La Paglia della sezione di Enna

Assistenti: Gaetano Florio (Agrigento) e Alessandro Cottone (Palermo)

Marcatori: 4’ Fernandes Castro

Note: Espulsi: al 65’ Piscopo (C) e Bertoglio (M) per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Piscopo (C), Romeo (C), Terrasi (C), Camara (M). Recupero: pt 2’, st 9’.

Condividi con i tuoi amici