Settimo risultato utile consecutivo per il Mazara che con un gol in zona Cesarini pareggia a Enna per 1-1

Calcio Sport

Settimo risultato utile consecutivo per il Mazara che con un gol in zona Cesarini pareggia a Enna per 1-1 rimontando l’iniziale svantaggio e portandosi a quota 18 punti in classifica. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Al 2’ Caronia finisce a terra al limite dell’area, l’arbitro concede un calcio di punizione, batte Cocimano che manda alto. Mazara risponde con un lancio troppo lungo per Gancitano. All’8’ Enna in vantaggio: azione manovrata dei gialloverdi, Caronia calcia col destro dal limite e batte Thomas. Il Mazara prova a reagire, mister Marino manda in campo Saia al posto di Ventrone. Al 19’ Cocimano prova il destro dal limite, Thomas respinge e Caronia ribadisce in rete ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Tre minuti dopo altra occasione per i padroni di casa, cross dalla destra, palla per Cocimano che ci prova da fuori e palla sul fondo. Il Mazara risponde con un destro di Cesar, facile preda di Caruso. Al 25’, l’Enna va vicino al raddoppio: batti e ribatti in area, Cocimano ci prova e Thomas mette in corner col piede. I canarini provano a scuotersi, al 33’ Elamraoui entra in area e prova il sinistro, che viene rimpallato dalla difesa locale. Al 41’ Gancitano lavora un pallone sulla sinistra e mette in mezzo, ma non trova compagni in area. Due minuti dopo, destro violento di Cesar dalla distanza, Caruso smanaccia in tuffo. L’Enna si riaffaccia in avanti con un sinistro di Agudiak che termina alto.  Dopo 2’ di recupero si va al riposo sull’1-0.

Secondo tempo: Si riparte senza cambi nella ripresa. Enna pericoloso con un destro di Agudiak, controlla Thomas. Poco dopo ci prova Caronia, Thomas respinge, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 52’ Castro scappa sulla sinistra e mette in mezzo, palla troppo lunga per tutti. Un minuto dopo, Camara prova il sinistro da fuori, Caruso blocca in due tempi. Al 62’ Thomas decisivo nel respingere una conclusione di Cocimano, sulla ribattuta il portiere si oppone anche su Agudiak. Tre minuti dopo, azione personale di Gomes, destro violento e palla deviata sull’esterno della rete. Al 78’ buona chance per Illiano che tutto solo davanti a Caruso si allunga troppo il pallone. Cinque minuti più tardi, Prestia sguscia sulla destra e mette in mezzo, La Vardera è tutto solo ma non inquadra la porta. Nel frattempo cartellino rosso per proteste per mister Marino. L’Enna continua a spingere, Agudiak mette in mezzo e Longo allontana. Il Mazara non smette di crederci e all’89’ trova il pari: lancio in avanti di Saia, sponda di Semeraro e Gomes, di controbalzo, trova un eurogol che ristabilisce la parità. Al 91’, tentativo di Prestia, ribatte in corner Pirrello. Poco dopo espulso anche mister Strano per proteste. Dopo sei minuti di recupero, triplice fischio dell’arbitro.

Il tabellino

Enna: Caruso, Bonanno, Guzzardi, Strano (80’ Di Dio), Zappalà, Tosto, Arcidiacono (12’ Prestia), Sessa, Agudiak, Cocimano, Caronia (74’ La Vardera). A disp.: Saitta, Nicosia, Amaya, Rallo, Alessandro, Richiusa. All. Strano.

Mazara: Thomas, Ventrone (16’ Saia), Semeraro, Federico, Longo, Pirrello, Gancitano (50’ Vallone), Cesar (80’ Cardoso), F. Castro (70’ Illiano), Elamraoui (50’ Camara), Gomes. A disp.: Dominguez, De Vivo, Pace, De Martino. All. Marino.

Arbitro: Andrea Giorgiani della sezione di Pesaro

Assistenti: Giuseppe Saracino (Ragusa) e Alessandro Firera (Ragusa)

Marcatori: 8’ Caronia, 89’ Gomes

Note: Ammoniti: Ventrone (M), Bonanno (E), Gancitano (M), Strano (E), Sessa (E), Semeraro (M), Cesar (M). Espulsi: all’84’ mister Marino (M) per proteste, al 93’ mister astrano (E) per proteste. Recupero: pt 2’, st 6’.

Comunicato Stampa

Condividi con i tuoi amici