Sorpresi a rubare rame all’interno del dissalatore. 2 Arresti dei carabinieri

Cronaca e Notizie Dalla Provincia

Nella giornata di ieri 30 gennaio, i Carabinieri della Stazione di Paceco, diretti dal Luogotenente Michele Manzo traevano in arresto in flagranza di reato DI SALVO Antonino trapanese classe 96 e MESSINA Ignazio trapanese classe 92 entrambi soggetti conosciuti egli operanti per gli svariati precedenti di polizia in loro possesso.

Intorno alle ore 17.00 circa, visti i numerosi furti perpetrati in danno dell’impianto di dissalazione di trapani, il quale risulta ormai saccheggiato ed in pessime condizioni di stato d’abbandono, i militari dell’Arma, competenti per territorio, effettuavano come di consueto, un controllo presso il su citato impianto.

Una volta giunti sul posto subito notavano nelle immediate vicinanze la presenza di uno scooter e decidevano così di entrare all’interno. Come sospettato sorprendevano i 2 soggetti all’interno della struttura i quali dopo aver rimosso un trasformatore industriale dal proprio alloggiamento, asportavano gli avvolgibili in rame.

Immediatamente bloccati, prima che gli stessi potessero darsi alla fuga ed identificati si rinveniva, oltre al rame già accantonato e pronto per essere portato via del peso di quasi 20 KG, vari strumenti utilizzati per il taglio del materiale prelevato illecitamente i quali venivano posti sotto sequestro penale, mentre il rame e il trasformatore venivano restituiti ai responsabili della citata struttura.

I malviventi venivano perciò tratti in arresto e, dopo la compilazione degli atti di rito tradotti presso il carcere “Pietro Cerulli ” di Trapani così come disposto dall’A.G. competente in attesa di udienza di convalida prevista per la giornata odierna.

Comunicato Stampa Comando Provinciale Carabinieri di Trapani

Condividi con i tuoi amici