Tunisia, C.I.F.A., gettate le basi per accordi di collaborazione con UTICA e Tunisair

Cronaca Mazara del Vallo

Gettate concretamente le basi per importanti accordi di collaborazioni fra C.I.F.A. Italia e alcune importanti realtà imprenditoriali della Tunisia. Questo il risultato della proficua missione nel più vicino Paese maghrebino del dott. Gaspare Ingargiola, nella qualità di Responsabile CIFA delle relazioni industriali con la Tunisia.

Il dott. Ingargiola, accompagnato dal suo staff, la dott.ssa Chadia Ayadi (agente C.I.F.A Tunisia e responsabile provinciale del tessile UNPMI di Trapani) e la dott.ssa Nesrine Adli (coordinatrice C.I.F.A per la Tunisia), ha incontrato, a Dar ElJeld, il dott. Sahbi Braham, membro del Consiglio Direttivo della Camera dei Sindacati delle società del commercio internazionale in UTICA (Unione Tunisina di Commercio e Industria artigianale), ex presidente nazionale della JCI Junior (Chamber International Economy), nonché proprietario del gruppo TTC, ed il dott. Mourad Nabi, responsabile della gestione degli eventi.

Nel corso dell’incontro sono state illustrate sia le attività di C.I.F.A e discusse le opportunità di collaborazione tra C.I.F.A e UTICA. Sono stati presentati agli ospiti i programmi FonARCom, SanARCom, Epar, programmi che sono stati trovati molto interessanti dai partner tunisini. E’ stato pertanto deciso, attraverso un accordo verbale, di utilizzare il logo di C.IF.A. durante gli eventi organizzati dall’UTICA. Le parti hanno trovato un accordo per la stipula di protocollo di intesa tra UTICA e C.I.F.A; è stata così programmata una seconda riunione tecnica per il mese di gennaio per la firma del protocollo.

Successivamente la stessa delegazione di C.I.F.A. ha incontrato, a Tunisi, il dott. Mounir Khalifa, Capo del Dipartimento Charter di Tunisair Express. Sono state gettate le basi per un accordo di collaborazione con la stessa Compagnia aerea tunisina che potrebbe essere formalizzato sempre il prossimo gennaio.

“Grazie anche al nuovo clima politico inaugurato dal nuovo Governo tunisino –ha sottolineato Gaspare Ingargiola- stiamo cercando di concretizzare rapporti di collaborazione ed interscambio tra imprenditori italiani e tunisini. Altro settore importante è la formazione dei lavoratori tunisini al fine di creare nuove possibilità occupazionali”.

Comunicato Stampa

Condividi con i tuoi amici